Filosofia

  • La mission aziendale è stata sin dall’inizio la realizzazione di un prodotto d’eccellenza, selezionando nel mondo le migliori materie prime attraverso una maniacale ricerca e rigorosi controlli.

    L’utilizzo di macchinari con un alto numero di aghi permette di ottenere la migliore vestibilità e leggerezza, nonché la possibilità di spaziare a livello estetico dalle micro fantasie ai ricami ai jacquard più raffinati, sino alle tecniche più esclusive sui vanisee. Per lo stesso motivo possiamo utilizzare i fili con i titoli più fini, come il cotone Egiziano gasato, mercerizzato e tinto in filo, titolo 120/2 (significa che in un kg ci sono 120.000 metri di filo a due capi), che rappresenta il filato più sottile che possa essere lavorato in calzetteria, unicamente sulle macchine a 260 aghi; oppure l’organzino di seta a quattro capi, il lino francese, la lana Merino australiana, il cashmere dell’Himalaya … sino  alla punta di diamante della nostra collezione, il 70% cashmere 30% seta, titolo 2/58.000, prodotto utilizzando il filo  della filatura Cariaggi, leader del mercato nei filati pregiati.

  • Bresciani production
  • Sono necessari 12 passaggi manuali di produzione per realizzare il prodotto finito, ognuno dei quali costituisce anche un controllo di qualità ulteriore, in quanto effettuato da manodopera altamente specializzata e con anni di esperienza.

    Il tutto avviene presso la nostra unica sede di Spirano, in provincia di Bergamo, per garantire non solo il 100% made in Italy, ma anche un controllo estremo della filiera e dei processi produttivi.

  • Bresciani socks manual production phase
    Bresciani socks manual production phase
  • Vale la pena ricordare che tutti i nostri prodotti non solo rispettano la normativa europea Reach per la tutela della salute del consumatore finale, ma l’azienda ha voluto fare un passo ulteriore, ottenendo il certificato Oeko-Tex, per garantire i propri consumatori.

su